​ Review on Review: ORWOPAN 100

Benvenuti in un novo capitolo di Review on Review oggi parliamo di una pellicola fotografica in bianco e nero negativa con indice di esposizione di ISO 100. Adatta per la maggior parte delle situazioni fotografiche.. Caratterizzata da una grana estremamente fine, con un elevato potere di risoluzione.

Prime Impressioni

La ORWO è una casa tedesca che produce pellicole fotografiche dal 1910 sotto l’insegna della FilmoTec. Dal 1964 invece sotto il marchio ORWO, producono una vasta gamma di pellicole fotografiche di alta qualità nella fabbrica di Wolfen, in Germania, ancora continuano a sviluppare nuove tecniche innovative sulla pellicola fotografica e cinematografica.

Attualmente, la gamma ORWO è all’avanguardia di prodotti cinematografici in bianco e nero, pellicole negative per la produzione cinematografica, pellicole per la duplicazione, pellicole per la registrazione del suono e pellicole per la sorveglianza del traffico.

La ORWOPAN 100 permette di ottenere un’altissima qualità delle immagini in bianco e nero. E’ caratterizzata da una ricca gradazione tonale ed eccezionale nitidezza. Risulta una scelta eccellente per una vasta gamma di applicazioni fotografiche, tra cui ritratti, paesaggi, soggetti architettonici, still life e pubblicità.

Grazie alla grana fine, simile a quella della IlFord FP-4 Plus o della Fuji Neopan SS 100, la gamma tonale è estesissima ma il contrasto è davvero basso. Per ovviare questo problema é consigliabile eseguire uno sviluppo in grado di esaltare le sue caratteristiche. Ad esempio svilupparla con Rodinal R09 diluito a 1+25 per un tempo di 6 minuti a 20º con agitazione continua il primo minuto, poi 30 secondi per ogni minuto di trattamento.

©AnalogMind2016
Caratteristiche in sintesi

ORWOPAN 100

Tipo pellicola B&W
Formato Pellicola 135 – 120
Sensibilità ISO  – 100
Contrasto Nella media
PRO  – Ottima qualità del dettaglio e buona resa dell’incarnato
CONTRO Non adatta per foto d’azione
Produttore Orwo
Fonte: Orwo
Test
La prima volta che ho provato la ORWOPAN 100 è stato con la Yashica MAT 124 ecco qualche risultato 🙂

Grazie si suoi ISO 100 la ORWOPAN regge benissimo in quasi tutte le situazioni fotografiche mantenendo una bassa grana, i neri sono carichi e i grigi ben bilanciati

Per sviluppare la ORWOPAN 100 ho utilizzato in Rodinal R09 One Shot nella diluizione 1+25 per 6 minuti di tempo a 20º

Sviluppo: Agitazione per i primi 30sec, ogni minuto 10 sec di ribaltamento per 6 minuti. Arresto acqua corrente Fissaggio Agefix 1+5 per 6 minuti. Lavaggio con acqua corrente e una goccia di sapone neutro.

Conclusioni
Adoro la grana quasi inesistente di questa pellicola dovuta alla bassa sensibilità ISO. Il dettaglio e la nitidezza che restituiscono alle immagini la fa diventare una delle mie pellicole preferite.
E voi, cosa ne pensate?
Avete mai provato la OrwoPan 100? Con quale macchina? Come vi siete trovati? Scrivetelo nei commenti!

Comments

comments

Lascia un commento