Review on Review: Lomography Lady Grey 400

In questo novo capitolo di Review on Review ancora una volta si parla di pellicole, nel dettaglio di una valida alternativa alle più famose e osannate pellicole in B&W, la Lomography Lady Grey 400 una pellicola pancromatica bianco e nero negativa con indice di esposizione di ISO 400. Adatta per fotografare situazioni con scarsa illuminazione o scene che richiedono brevi tempi di esposizione.

©AnalogMind2017
Prime Impressioni

La Lady Grey è una pellicola in B&W da 400 ISO prodotta e commercializzata da Lomography. È una pellicola pancromatica dall’alta sensibilità caratterizzata da una grana contenuta e da un buon potere risolvente. Consente così di ottenere negativi di qualità elevata da cui si possono ottenere stampe anche di grandi dimensioni. La sua sensibilità è tarata a ISO 400 ma grazie alla sua ampia latitudine di esposizione può essere sovraesposta di 1 stop (200 ISO) o sottoesposta fino a due stop (1600 ISO) senza comportare variazioni nel trattamento.

Caratteristiche in sintesi

Lomography Lady Grey 400

Tipo pellicola Negativa in B&W
Formato Pellicola 135 – 120
Sensibilità ISO  – 400
Contrasto Nella media
PRO  – Ottima qualità del dettaglio – Adatta per le scansioni digitali
CONTRO Grana evidente
Produttore Lomography
Fonte: Lomography
Test

Il primo rullino l’ho scattato con la Yashica MAT 124.

Come pellicola per il bianco e nero non é male, la grana non da fastidio e poi con i suoi 400 ISO é perfetta anche per immortalare le azioni in interni con scarsa luce come queste

 Oppure sono perfette per l’esterno con una buona illuminazione.

Le foto sono uscite belle cariche di neri e contrastatissime come piacciono a me 🙂

Tutte le foto sono state sviluppate con il Rodinal R09 e il fissaggio Agefix secondo questo schema:

Sviluppo con Rodinal R09 one shot 1+20 Agitazione continua per i primi 30sec, ogni minuto 10 sec di ribaltamento per 11 minuti.
Arresto con acqua corrente
Fissaggio con Agefix 1+5 per 5 minuti
Lavaggio con acqua corrente e una goccia di sapone neutro

Conclusioni
Dopo lo sviluppo, la Lady Grey resta bene piana e non si arriccia. Talvolta il rivestimento della pellicola lascia una sfumatura blu che può essere rimossa nella scannerizzazione, oppure basta fissare di piú la pellicola.
E voi, cosa ne pensate?

Avete mai provato questa pellicola? Con quale macchina? Come vi siete trovati? Scrivetelo nei commenti!

Comments

comments

Lascia un commento